Curiosità Recruitment

Cultura e Valori di Userbot

18 maggio 2018

Cultura e Valori di Userbot

Userbot è stato pensato per rendere le persone più efficienti sul lavoro. Come? Aiutandoli a concentrarsi sulle attività a più alto valore e automatizzando i compiti più noiosi.

Per riuscirci, però, dobbiamo investire l’uno nell’altro e investire nel nostro Team, soprattutto perché siamo una Startup, dinamica, flessibile e in rapida crescita. Per raggiungere i nostri obiettivi ci basiamo su alcuni valori, comuni a tutti i membri del Team.

In questo modo è più semplice prendere decisioni e interagire gli uni con gli altri.

I valori del Team di Userbot

1. Abitudine all’Azione

Cosa significa: la maggior parte delle decisioni possono essere cambiate. È meglio offrire qualcosa di reale oggi che qualcosa che potrebbe essere migliore domani.

Suggerimenti sull’applicazione di tale valore:

DO: “Quando mi trovo davanti un problema, agisco.”
DON’T: “Quando vedo un problema, lo ignoro perché è il compito di qualcun altro.”

DO: “Se non sono sicuro di qualcosa, cerco l’aiuto dal mio manager o da un compagno di Squadra.”
DON’T: “Non mi piace fare domande o sollevare problemi perché temo di sembrare inutile.”

DO: “Preferisco arrivare nei tempi ad un obiettivo piuttosto che rimandarlo all’infinito per raggiungere la perfezione.”
DON’T: “Prendo decisioni perfette o quasi, non importa quanto tempo richieda portarle a termine.”

DO: “Durante la giornata mi concentro su attività che si allineano con gli obiettivi comuni del Team.”
DON’T: “Mi dedico molto spesso a nuovi progetti e mi sento frustrato quando nessuno dedica il proprio tempo ad aiutarmi.”

DO: “Affrontiamo insieme i grandi problemi e li risolviamo, perché siamo una Squadra.”
DON’T: “Faccio sempre di testa mia.”

2. Abitudine alla Trasparenza

Cosa significa: quando lavori in un Team distribuito in luoghi diversi, essere a conoscenza di tutto è alquanto difficile. La pubblica condivisione di obiettivi, e lavori in-progress ci aiuta a raggiungere un obiettivo comune.

Suggerimenti su come applicare tale valore:

DO: “Quando mi chiedono una stima sui tempi cerco di essere il più preciso possibile e faccio di tutto per rispettare i tempi che ho stimato. E’ importante per organizzare il lavoro di tutti.”
DON’T: “Faccio stime eccessive per avere più tempo (e al massimo consegnerò prima) o sottodimensionate (non mantenendo poi i tempi di consegna).”

DO: “Condivido con i membri del Team tutte le informazioni rilevanti, perché possono essere adeguatamente condivise in determinati contesti e raramente ci sono sorprese.”
DON’T: “Non aggiorno i membri del Team fino a quando non è necessario. Anche se è una sorpresa, va bene lo stesso.”

DO: “Condivido il mio lavoro con i collaboratori in anticipo e spesso, per poter rimediare rapidamente.”
DON’T: “Condivido il mio capolavoro soltanto alla fine con una fantastica rivelazione.”

DO: “Consento ai miei collaboratori di seguire il lavoro svolto, riassumendo i task compiuti e le decisioni prese fornendo anche le fonti del materiale.”
DON’T: Condivido note sparse qua e là e tutti i dettagli del mio lavoro e delle decisioni, e mi aspetto che i miei collaboratori abbiano il tempo di decifrarle e capirle.”

DO: “Faccio un report di ciò che è veramente rilevante, in modo che tutti possano capire.”
DON’T: “Condivido ogni cosa per timore che i miei collaboratori possano mettere in discussione il mio processo decisionale o la mia produttività.”

DO: ”Quando ho un dubbio, ci penso due volte e consulto un Manager prima di condividerlo con tutti.”
DON’T: “Condivido ogni mio pensiero o dubbio solo per trasparenza.”

3. Crescita attraverso i Feedback

Cosa significa: tutti noi abbiamo degli obiettivi e ambizioni personali. Lavoriamo tutti insieme per aiutarci a raggiungere i nostri obiettivi.

Suggerimenti su come applicare tale valore:

DO: “Quando sento un feedback, lo applicherò per migliorare.”
DON’T: “Quando sento un feedback, non mi interessa.”

DO: “Quando ricevo un feedback, mi sento motivato.”
DON’T: “ Quando ricevo un feedback, mi sento aggredito e offeso.”

DO: “Quando un collaboratore mi aiuta, lo ringrazio condividendo il suggerimento che mi ha dato.”
DON’T: “Tengo il suggerimento solo per me.”

DO: “Rifletto e mi impegno, cercando sempre di imparare.”
DON’T: “Preferisco non fare passi falsi o errori perché per me è meglio non affrontarli in modo diretto.”

DO: “Partecipo allo sviluppo di altre persone.”
DON’T: “Rimango in silenzio per evitare di ferire i sentimenti degli altri o provocare disagio.”

DO: “Fornisco feedback direttamente e con piacere purchè siano feedback costruttivi.”
DON’T: “Fornisco feedback senza l’obiettivo di aiutare gli altri o magari col solo scopo di criticarli.”

DO: “Quando le cose si evolvono, colgo nuove opportunità.”
DON’T: “Quando le cose si evolvono, temo per il peggio.”

4. Empatia Si, Ego No

Cosa significa: tutti i nostri collaboratori sono persone intelligenti e di talento. Quando lavoriamo insieme, avremo successo.

 

Suggerimenti su come applicare questo valore:

DO: “Lavoro insieme agli altri per costruire grandi progetti.”
DON’T: “Lavoro da solo perché le mie idee sono le migliori.”

DO: “Sono socievole e mi interesso ai miei collaboratori perché grazie a legami forti possiamo affrontare insieme momenti difficili.”
DON’T: “Tratto i miei collaboratori solo come risorse per aiutarmi a realizzare attività che promuovono i miei interessi.”

DO: “Se il pavimento è sporco, lo pulisco.”
DON’T: “Aspetto che l’addetto pulisca il pavimento, perché alcuni lavori sono al di sotto di me.”

A volte non si tratta di Super Ego. Abbiamo solo bisogno di capire come gestire il nostro ego e imparare a perdonare noi stessi. Queste regole posso esserti di vero aiuto.

DO: “Quando fallisco, imparo.”
DON’T: “Quando fallisco, mi rattristo.”

DO: “Posso imparare qualsiasi cosa.”
DON’T: “O sono bravo o non lo sono.”

DO: “Quando sono frustrato, mi rimbocco le maniche.”
DON’T: “Quando sono frustrato, mi arrendo.”

DO: “Se riesco, mi sento felice e ispirato.”
DON’T: “Se riesco, mi sento minacciato.”

DO: “Anche una persona con poca esperienza può insegnarmi qualcosa che ancora non so.”
DON’T: “Se ho più esperienza è inutile ascoltare i consigli degli altri, sicuramente ne so di più io.”

5. Non essere un Bot, Costruisci un Bot

Cosa significa: utilizza strumenti e processi che siano davvero utili ed efficienti, in modo che Userbot possa essere più produttiva di un’azienda di simili dimensioni.

Suggerimenti su come applicare tale valore.

DO: “Se vedo compiti ripetitivi, trovo strumenti, processi o codici che possano aiutare tutto il Team a crescere in modo efficiente.”
DON’T: “Continuo a fare le cose nel modo in cui sono sempre state fatte perché così sono abituato.”

DO: ”Se trovo qualcosa che funziona, ottimizzo continuamente il processo.”
DON’T: “Quando qualcosa funziona, non lo cambio per paura di rovinare tutto.”

DO: “Sono impaziente di trovare un modo migliore per svolgere il mio ruolo, anche se mi porta fuori da quel ruolo.”
DON’T: “Evito di trovare nuovi modi di fare qualcosa per paura che abbia un impatto sul mio ruolo.”

DO: “Do la priorità a efficacia e impatto, piuttosto che alla perfezione e precisione.”
DON’T: “Mi assicuro di raggiungere la perfezione nel mio lavoro.”

DO: “Cerco alternative all’ampliamento del nostro Team, trovando una soluzione efficiente.”
DON’T: “Sono solito incoraggiare le nuove assunzioni per risolvere i problemi che si pongono di fronte a noi.”

Comments

comments

Antonio is the CEO and Founder of Userbot, he is an AI Evangelist and a Digital Entrepreneur. He started dozens of digital businesses and his products are used by Millions of users worldwide.